E POI DICONO CHE I DUTCHIE SONO CHIUSI…

Più volte mi è capitato di sentire connazionale parlare male degli olandesi…dicendo che sono chiusi, non così tolleranti come dicono e spesso pure razzisti nei confronti degli stranieri che vivono nei Paesi Bassi…

La mia esperienza fino adesso però mi ha insegnato il contrario…e con questo weekend quasi volto al termine ho pure altri esempi da raccontare…

Iniziamo con ieri: il mio adorato collega-compagno di banco Patrick, ha compiuto 40 anni martedì, e da mesi stava organizzando, invitandomi , una mega festa su una barca in giro per i canali di Rotterdam, il famoso Boat Party che piace tanto agli olandesi.
Ero un pò perplessa…a dire la verità non ero neanche così tanto sicura di volerci andare…ma se gli avessi tirato il pacco non me l’avrebbe mai perdonato…quindi mi sono fatta coraggio e sono andata.

Appuntamento alle 14 all’Erasmusbrug…rientro previsto per le 19! My God….5 ore….che cavolo ci raccontiamo…il tempo la mattina era pure brutto, o meglio, pioveva a dirotto…quindi l’idea di stare 4 ore su un barcone al chiuso con solo Dutchies non mi allettava proprio molto…e invece….

la barca

 La cosa meravigliosa dell’Olanda è che il tempo è così variabile che anche se alle 9 del mattino diluvia, non è detto che il tempo non si rimetta, e il cielo non si apra facendo posto al sole, entro pomeriggio…e infatti così è stato. Alle 2 splendeva il sole su Rotterdam…e c’era pure caldino…

con i miei colleghi

La barca, o meglio, la nave, è salpata alle 3…si perchè era davvero una nave…enorme!!!!invitati presenti…una cinquantina! Si parte!
 
Il deejay ha inziato con una selezione musicale tranquilla…ad un certo punto ha pure messo Love Boat…un colpo al cuore per me, ricordando i nostri Party a tema dell’estate scorsa…per poi dare spazio alla musica dance…e revival…

 La nave si è quindi trasformata in una discoteca a cielo aperto…e il festeggiato ha fatto degli show da morire dal ridere! L’open bar ha reso tutti i partecipanti molto disinvolti e caciaroni….abbiamo ballato, chiacchierato, riso, fatto foto, insomma…ci siamo divertiti!!!

Questi olandesi non avranno il sole tutto l’anno ma quando c’è se lo godono appieno..e sanno divertirsi con niente…non si fanno i problemi che ci facciamo noi…sono molto più sostanza e meno apparenza!!!!

con il festeggiato…Patrick!

 

se la cantano…cosa???boh!!!!!

Passiamo ad oggi…Domenica! Stanotte non sono stata benissimo (colpa delle Bitterballen di ieri)…quindi pur essendoci il sole non me la sentivo di andare in giro…la domenica ci prende così…pigrizia…poi il pomeriggio Ste vuole ascoltare la partita del Cosenza…e alla fine non facciamo mai nulla…

Il nostro frigo però faceva l’eco e quindi abbiamo deciso di andare a fare la spesa al supermercato qui vicino..Prima di andare però Ste voleva gonfiare le gomme delle bici con la bellissima pompetta che abbiamo comprato al mercato per 3 euro…risultato: pompetta rotta alla terza gomma (la mia posteriore) e problemi vari dati dalla nostra “inespertitudine” hanno fatto si che mi sono ritrovata con la gomma completamente a terra!!!! E ora????? Dove la troviamo di domenica una pompetta o un biciclettaro???
Proviamo ad andare all’area di servizio qui vicino a casa ma nulla…così decidiamo di incamminarci verso il supermercato e guardarci intorno…
All’andata solo bambini per strada che giocavano…abbiamo visto un garage di una casa aperto e ci siamo infilati per vedere se c’era un qualche Mac Gyver olandese disposto ad aiutarci…ma nulla..solo bimbi biondi che smaneggiavano non so cosa…e il mio olandese non è ancora abbastanza buono per conversare con due bambini di 6 anni e chiedere dove fosse il papà (diciamo che il mio olandese è nullo…che è meglio!!!! anche se ieri i miei collehi mi hanno insegnato i numeri fino a 10!!!!)…

Facciamo la spesa…e sulla via del ritorno ripassiamo da questa via bellissima, con tutte casette a schiera e un parco meraviglioso davanti….

Cuijpstraat, Overschie.

Vediamo un signore, avrà avuto sui 65/70 anni…e con la faccia da schiaffi gli chiediamo gentilmente se parlava inglese innanzitutto (risposta automatica “Yes a little bit!”) e poi se ci poteva prestare il suo pump (pompetta)…lui, non solo ha mollato lì tutto quello che stava facendo per andare in garage a prendere il compressore, ma ha pure chiamato la moglie e insieme si sono messi a gonfiarci la gomma, con noi lì inebetiti…con la bocca spalancata. Il problema però era più serio, non so come, siamo riusciti a capire che la guarnizione della valvola era andata e che anche se gonfiata al massimo non avrebbe retto 10 minuti…al chè il nonnino è rientrato in garage a cercare una guarnizione nuova mentre la moglie è rimasta lì con noi (carichi di spesa) a chiederci come mai eravamo a Rotterdam, e cosa facevamo e di dove eravamo…ci aveva presi per spagnoli. Appena ha sentito che eravamo italiani è corsa in casa a chiamare la figlia, amante dell’ Italia…e PARLANTE ITALIANO!!!!
Dopo 5 minuti la figlia arriva, una ragazza sui 35 anni, bionda e occhi azzurri…carinissima!!! Ci accoglie con un “BUONGIORNO RAGAZZI!!!BEN ARRIVATI!!!…musica per le nostre orecchie!!!
Ci siamo intrattenuti con lei un’oretta…lei sa tutto del nostro paese e il suo italiano è perfetto (sapessi io l’olandese così.). Alla fine della chiacchierata ci ha dato il suo numero di telefono, e quello di casa, e ci ha detto che per qualsiasi cosa possiamo chiamarla…che lei ci aiuta per tutto!!!!
…se queste sono le persone chiuse…

Alla prossima!!!
Alessia

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in vita in Olanda. Contrassegna il permalink.

NON ESSERE TIRCHIO...LASCIACI UN TUO COMMENTO! ;-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...