CHI LA DURA…

CHI LA DURA…LA VINCE!!!

Ce l’abbiamo fatta!!!! HABEMUS NUOVAM CASAM!!!

Chi ci legge sa che trovare casa in Olanda è davvero un’impresa eccezionale (leggi qui). In più occasioni mi sono messa alla ricerca di un nuovo nido, un pochino più grande di quello in cui abbiamo vissuto per 2 anni e mezzo, anche prima della notizia dell’arrivo di fagiolino. Ogni volta ci speravo e ci credevo. Mi mettevo davanti ai vari siti (Funda.nl , Pararius.nl e agenzie varie) con la mente sgombra da pensieri negativi, convinta che avremmo potuto trovare la casa giusta per noi. Più grande ma non grandissima, magari ammobiliata o con almeno la cucina, in un quartiere vivibile a un prezzo abbordabile. Non mi interessava il giardino nè tanto meno la villetta a 3 piani.

Cercavo semplicemente qualche metro quadrato in più per poter avere lo spazio per “allargare” la nostra famiglia…e magari anche un armadio nuovo, più capiente, visto che per 2 anni e mezzo abbiamo avuto a disposizione un armadietto a due ante da far rabbrividire la shopper meno incallita del mondo…cioè io! In compenso però Stefano è maniaco-compulsivo per l’acquisto di camicie…non sono mai abbastanza secondo lui e ha il brutto difetto di appenderle singolarmente, anche se lui dice che non è vero! Grrrr

E poi sognavo anche una cucina un po’ più grande, con un piano d’appoggio che si possa definire tale! Adoro cucinare ma con 10cm di spazio a disposizione passerebbe la voglia anche a Cracco!

Per il resto andava bene tutto, piano terra o no (anche se con l’arrivo di fagiolino avevo iniziato a ragionare sui vari problemi logistici del vivere a un piano alto in Olanda, dove le palazzine hanno scale ripide e strette e l’ascensore non è MAI un’opzione), ammobiliata o vuota, bella o brutta, eccetera eccetera.

Per un periodo abbiamo anche cercato da comprare per poi abbandonare l’idea dopo qualche mese visto che niente ci piaceva al 100% e con i tempi stretti che avevamo avremmo fatto la scelta sbagliata. Ritenteremo più avanti…già mi sento male!

Alla fine, dopo diverse crisi isteriche-esistenziali di cui probabilmente vi ho già raccontato (scusate la gravidanza mi sta rendendo un po’ smemorata…!) abbiamo deciso di rimanere nel nostro 43 mq (non so con quale coscienza) e di affidarci al destino…il quale per fortuna anche a sto giro ci è venuto incontro!

Il nostro makelaar (agente immobiliare) sapeva che stavamo cercando una casa più grande e ce ne ha fatte vedere un paio senza successo. O perchè troppo piccole o perchè organizzate in modo poco intelligente (due piani senza wc di sopra, nella zona notte, era in genere il difetto maggiore), quindi ad un certo punto abbiamo di nuovo rinunciato all’idea di trovare una casa decente a un prezzo decente (con 1200-1300 euro al mese di affitto avremmo trovato tutte le case decenti del mondo) e abbiamo iniziato a pensare ad una riorganizzazione dei nostri 43mq, comprando mobili nuovi e sfruttando tutti gli spazi possibili e immaginabili (anche se dopo 4 mesi avevamo già una cassettiera piena di vestiti per “small bean” e l’avvicinarsi della due date ci rendeva sempre più preoccupati ).

Arriviamo a luglio e io ricevo il messaggio che tanto desideravo ma che ormai più non speravo. Il nostro amico Wouter, l’agente immobiliare, mi scrive che i vicini di casa al piano di sotto se ne andranno entro pochissimi giorni e che quindi la casa al piano terra, senza scale, con 2 stanze da letto, la cucina ampia, un piccolo giardinetto nel retro, ammobiliata, sarebbe stata disponibile entro la fine del mese.

Che botta di culo …ops fortuna!!!!!

Bussiamo ai vicini polacchi per chiedere di poter vedere l’appartamento e finalmente entrambi abbiamo sentito quella sensazione nel cuore, quella felicità e pace interiore….È LEI!!! La nostra nuova casa!!!!!

Non è enorme ma ci permette di avere molto più spazio a disposizione sia per noi che per il bambino. Come tutte le case olandesi ha alcuni difetti, ma abbondantemente superabili. Non dobbiamo comprare mobili, se non quelli per la cameretta, è a piano terra il che è una fortuna indescrivibile, e quel piccolo giardinetto non è poi così sfigato come ci sembrava…già ci pregustiamo i barbecue con i Ciri durante i weekend!

E visto che a sto giro la fortuna non si è proprio risparmiata…a fine mese la mia mamma aveva già programmato la sua trasferta olandese per finire gli ultimi preparativi e il suo arrivo, e quello di zia Clara, concise con la consegna delle chiavi (anche in questo caso altra botta di fortuna…Wouter ci ha dato le chiavi 10 giorni prima per permetterci di trasferirci con calma, sapendo che io non avrei potuto fare molto e che Ste avrebbe sfruttato le sere al ritorno dal lavoro per iniziare a spostare le cose da un piano all’altro)…quindi via libera alle grosse pulizie, alla scoperta di schifezze immonde che solo mamma sa eliminare, acquisti all’Ikea e montaggio mobili!

sala

sala

corridoio

corridoio

cucina

cucina

camera matrimoniale

camera matrimoniale

Il trasloco l’abbiamo finito domenica scorsa, grazie alla partecipazione straordinaria di Ciruzzo, senza il quale sarebbe stato davvero tutto più difficile! Ora, nonostante abbia messo tutto in ordine, approfitterò delle settimane di maternità per riorganizzare la cameretta, i vestiti, prepararmi la borsa per l’ospedale e cucinare tante torte per il futuro papà!!!!

Magari riuscirò ad aggiornare pure il blog quotidianamente…vabbè dai, adesso non esageriamo! :-p

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in generalizzando e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a CHI LA DURA…

  1. lullary ha detto:

    Complimenti e buona avvertura con in nanetto che arriverà! 🙂

  2. annamaria ha detto:

    Ciao ho appena iniziato a leggere il tuo blog, siamo appena stati in vacanza in Olanda; da Ijsselstein vicino Utrecht ci siamo spostati in lungo e in largo. Rispetto a quando, circa 20 anni fa, eravamo stati li abbiamo trovato una viabilità ottima con autostrade che ti portano ovunque, cordialità e cortesia specie quando concludono, tutti, la frase con “have a nice day o you are welcom”, servizi eccezionali anche se un po’cari per parcheggio e spostamenti in treno o bus. Buon proseguimento nella vostra avventura e continuerò a seguirvi.
    Annamaria (Friuli).

  3. Laura ha detto:

    Ciao,
    Mi sono appena trasferita ad Amsterdam e leggere i blog e le esperienze di chi è partito molto prima di me è di grande aiuto.
    Anche se sono qui da poco mi sono resa conto delle difficoltà nel trovare una casa costruita con logica. E ad ogni modo mi sono rassegnata all’idea del bagno minuscolo.
    Per fortuna io sono sola e quindi è molto più semplice.

    Continuerò a seguirti!
    In bocca al lupo per tutto.

NON ESSERE TIRCHIO...LASCIACI UN TUO COMMENTO! ;-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...